Antonello Mangano
9 aprile 2018
Arzu Geybullayeva
30 marzo 2017
Show all

Antonio Armano

MDT2018__0014_Antonio-Armano-
Antonio Armano è un giornalista e scrittore italiano, ha iniziato a scrivere viaggiando in Est Europa e studiando lingue slave (russo e ceco). Nel 1999 ha pubblicato Hotel Mosca, raccolta di reportage in quell’area. Per i venti anni del crollo del Muro ha realizzato un reportage lungo l’ex Cortina di Ferro da Travemünde a Trieste pubblicato dal settimanale polacco Polityka. Per l’Unità diretta da Furio Colombo ha realizzato una serie di articoli sugli scrittori perseguitati. Ha sviluppato questo tema in un libro-inchiesta: “Maledizioni. Processi, sequestri e censure a scrittori e editori in Italia dal dopoguerra a oggi, anzi domani”. Ha collaborato con diversi giornali. Attualmente collabora con il Fatto, Touring Magazine e altre testate. Ha svolto attività sindacale per i giornalisti freelance ed è stato membro della Commissione nazionale lavoro autonomo della FNSI e del Comitato amministratore dell’INPGI.

Racconta:
Odessa
Antonello Mangano
9 aprile 2018
Arzu Geybullayeva
30 marzo 2017
Show all

Antonio Armano

MDT2018__0014_Antonio-Armano-
Antonio Armano in a journalist and Italian writer, he started writing traveling in Eastern Europe and studying Slavic languages (Russian and Czech). In 1999 he published Hotel Mosca, a reportage collection in that area. For the twenty years of the collapse of the Wall he made a reportage along the former Cortina di Ferro from Travemünde to Trieste published by the Polish weekly Polityka. For the journal l'Unità directed by Furio Colombo he has made a series of articles on persecuted writers. He developed this theme in a book-investigation: “Maledizioni. Processi, sequestri e censure a scrittori e editori in Italia dal dopoguerra a oggi, anzi domani”. He has collaborated with several newspapers. He currently collaborates with il Fatto, Touring Magazine and other newspapers. He carried out union activities for freelance journalists and he was a member of the national autonomous work commission of the FNSI and of the INPGI Management Committee.

Racconta:
Odessa